Frequently Asked Questions
 /  Frequently Asked Questions

Il modello di lavoro della Scuola

Il modello cui la Scuola fa riferimento è la psicoanalisi contemporanea. Il percorso formativo segue lo sviluppo della teoria e della tecnica psicoanalitica a partire da Freud e dagli sviluppi post-freudiani (Klein, Winnicott, Bion, Kohut, Kernberg). Particolare attenzione viene rivolta al modello delle Relazioni oggettuali, Psicologia dell’Io, Psicologia del sé, Psicoanalisi interpersonale, Teoria dell’attaccamento, Neuroscienze e Infant research.

Prevede una stretta relazione tra psicoterapeuta e paziente, grazie alla quale si esplora la sfera dei conflitti personali responsabili dei sintomi. Lo psicoterapeuta assiste il paziente nella rielaborazione del suo mondo interiore, permettendogli una miglior gestione degli effetti negativi provocati da questi.

La Scuola insegna la gestione del rapporto con il paziente nell’ambito di un setting di tipo individuale.

Questo tipo di orientamento è rivolto principalmente all’analisi di persone adulte, ma grazie alla formazione seminariale e ai vari laboratori pratici strutturati da questa Scuola, si ha la possibilità di acquisire strumenti lavorativi utili anche nel campo dell’infanzia e adolescenza e della psicoterapia di coppia.

L’aspetto principale del lavoro in psicoanalisi verte sull’affettività  e  su tutto che riguarda, dal punto di vista relazionale, le due personalità in gioco, quelle del paziente e del terapeuta che si esprimono nel transfert e controtransfert, prodotti dell’inconscio. Come in ogni rapporto, il trattamento è uno scambio che suscita e mette in campo emozioni per entrambi i partecipanti, analista e paziente. Il primo, nel rapportarsi all’analizzando, pur riconoscendosi nel compito che svolge, mette all’interno della relazione parti di sé, la sua storia, le sue capacità e i suoi limiti. Ciò che conta per il successo di una buona analisi è la capacità dell’analista di gestire il controtranfert, cioè quel coinvolgimento inconscio emotivo inevitabile che si viene a creare nel rapporto a due. Fondamentale per questo è l’analisi personale che l’allievo deve svolgere durante il percorso di formazione.

Vengono organizzati corsi di apprendimento di test di personalità nell’ambito dell’ARIRI ma al di fuori della Scuola.

L’A.R.I.R.I., Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica riconosciuta dal M.I.U.R. con Decreto Ministeriale n.214 del 16/11/2000, abilita alla professione di psicoterapeuta rilasciando un diploma valido per l’inserimento negli elenchi degli psicoterapeuti istituiti presso gli Ordini degli Psicologi e dei Medici.        Il diploma consente anche la partecipazione ai concorsi pubblici presso le aziende sanitarie che richiedono questo titolo. La scuola di specializzazione è attualmente la via obbligata per esercitare il mestiere dello psicoterapeuta.

Iscrizione alla Scuola

Alla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica possono essere ammessi i laureati in Psicologia e in Medicina e Chirurgia, iscritti ai rispettivi albi

È possibile iscriversi alla Scuola di Specializzazione anche prima di aver sostenuto l’esame di abilitazione all’esercizio della professione, a condizione che esso venga sostenuto entro la prima sessione successiva all’effettivo inizio dei corsi stessi (vedi Regolamento). L’allievo ha l’obbligo di provvedere, nei trenta giorni successivi il conseguimento dell’Abilitazione, a richiedere l’iscrizione all’Albo Professionale.

Chi è già in possesso del titolo di abilitazione deve in ogni caso procedere alla richiesta d’iscrizione all’albo professionale entro 30 giorni dall’inizio del Corso di Specializzazione. In caso contrario l’allievo non potrà sostenere l’esame finale di diploma fino a che non siano trascorsi almeno quattro anni dalla data di effettiva iscrizione all’albo.

Secondo legge, l’esame di stato per l’abilitazione deve essere superato entro la prima sessione utile nel primo anno d’iscrizione alla Scuola. Se l’esame non è superato, l’anno viene ripetuto. Il Diploma di Specializzazione verrà rilasciato quattro anni dopo l’abilitazione perché per legge devono trascorrere non meno di quattro anni tra il superamento dell’abilitazione e il conseguimento del diploma di specializzazione.

Attualmente la quota di Iscrizione è di € 2.700 (esente IVA) ed è possibile rateizzare il pagamento:
– I rata entro fine Gennaio
– II rata entro fine Maggio
– III rata entro fine Settembre

Va aggiunta una quota di € 250 di tassa di iscrizione (comprensiva di diritti di segreteria, seminari monotematici, assicurazioni, utilizzo biblioteca) da pagarsi contestualmente alla I rata di iscrizione entro fine Gennaio. Qualora l’iscrizione venga fatta entro il 31 Ottobre dell’anno precedente l’inizio del Corso, la tassa di iscrizione viene scontata dalla I rata di iscrizione (che sarà di € 650 anziché di € 900).
Il pagamento deve avvenire tramite Bonifico Bancario intestato a:
A.R.I.R.I. – via G. Amendola n.52
Banca Prossima
IBAN: IT30D0335901600100000105281

Il costo comprende:
La frequenza ai seminari e ai corsi di formazione tutti organizzati dalla Scuola, con docenti interni ed esterni.
Le supervisioni in gruppo ed individuali a partire dal primo anno, come previste dal corso di formazione
L’assicurazione individuale per la frequenza al tirocinio clinico e presso la sede
Il costo NON comprende:
L’analisi personale obbligatoria dalla fine del secondo anno con un docente della Scuola ad un costo calmierato ed uguale per i vari docenti
I corsi organizzati dall’A.R.I.R.I.

La domanda d’ammissione deve essere inviata entro il 31 Dicembre dell’anno precedente quello di prima iscrizione al Direttore della Scuola (email: info@ariri.it). Qualora l’iscrizione venga fatta entro il 31 Ottobre dell’anno precedente l’inizio del Corso, la tassa di iscrizione viene scontata dalla I rata di iscrizione (che sarà di € 650 anziché di € 900).

Le domande d’ammissione saranno esaminate per la verifica dei requisiti utili da una commissione composta dal Direttore della Scuola e da tre membri designati dal Comitato di Formazione. I candidati ammessi alla selezione verranno quindi convocati e invitati a sostenere un colloquio con il Direttore e con il Segretario Sc. della Scuola, colloquio che sarà prevalentemente conoscitivo e motivazionale (non finalizzato a valutare la preparazione dell’allievo). La commissione formulerà quindi una graduatoria degli idonei, ai quali verrà chiesto di formalizzare la propria iscrizione al corso di formazione tramite gli adempimenti all’uopo prescritti. Il giudizio della commissione è inappellabile. Nella formazione della graduatoria, la commissione valuterà data di arrivo della domanda e i risultati dei colloqui.

Tutti gli allievi che frequentano corsi di specializzazione pubblici o privati riconosciuti dal MIUR non hanno l’obbligo di acquisire crediti formativi ECM.

Lezioni

Le lezioni hanno luogo presso la sede dell’ARIRI in via Amendola 52 dal venerdì pom. alla domenica mattina con frequenza di due week end al mese.

La Scuola ha durata quadriennale. Il programma formativo prevede per ciascuno dei quattro anni di corso: attività didattica articolata in seminari teorico-clinici, per complessive 200 ore; attività pratica articolata in supervisione di casi e tirocinio presso una struttura pubblica con cui l’ARIRI è convenzionata, per complessive 300 ore. Il piano didattico della Scuola è organizzato a più livelli. Nessuna delle attività formative descritte comporta prezzi aggiuntivi per gli allievi. Il programma formativo è diviso per bienni  e caratterizzato da: seminari teorico-clinici, laboratori, gruppi di supervisione clinica, attività formative con ospiti esterni, tirocini pratici in strutture psichiatriche convenzionate.  Il programma dettagliato è indicato sul sito.

Il corpo didattico è formato da docenti formati e inseriti nel gruppo di “Psicoterapia e Scienze Umane” condotto da Pierfrancesco Galli di Bologna. Inoltre ogni anno la Scuola invita docenti esterni la cui professionalità è riconosciuta a livello internazionale. L’elenco dettagliato dei docenti interni, docenti esterni e ospiti nazionali e internazionali è indicato sul sito.

Psicoterapia individuale

La formazione analitica personale (cosiddetta “didattica”) prevede una psicoterapia personale che ciascun allievo deve effettuare con un analista didatta della Scuola, previo accordo con la segreteria scientifica e con il didatta. Se l’allievo ha già effettuato un percorso formativo di altro orientamento teorico, deve richiedere l’approvazione del Consiglio dei Docenti per il tramite del Segretario Sc. Nel caso che il percorso venga riconosciuto è indispensabile che l’allievo effettui un complemento di analisi con un analista didatta della Scuola.

L’analisi personale deve iniziare entro il secondo anno di frequenza, con una frequenza consigliata di due sedute a settimana e con durata varia a seconda delle esigenze individuali.

L’analisi personale ha un costo calmierato e fisso per seduta stabilito per tutti i docenti A.R.I.R.I di € 70,00  a seduta e non è compreso nella quota d’ammissione e frequenza alla Scuola.

Perché scegliere questa Scuola

L’aspetto innovativo di questa scuola è l’apertura acritica verso tutte le metodologie psicoterapeutiche, nella direzione di favorire il dibattito critico e il confronto con orientamenti teorici differenti. Questo approccio alla psicoterapia permette di avere una visione più ampia sui vari orientamenti teorici e di poter integrare la metodologia tecnico-culturale della Scuola con altre metodologie teoriche. Inoltre tramite i laboratori pratici si opera una lettura e un’analisi accurata sui soggetti e/o pazienti in esame, ponendo l’accento anche sui propri vissuti ed emozioni in relazione ad essi.

L’A.R.I.R.I., Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica riconosciuta dal M.I.U.R., abilita alla professione di Psicoterapeuta rilasciando un diploma valido per l’inserimento negli elenchi degli psicoterapeuti istituiti presso gli albi dell’ordine degli psicologi e quello dei medici. Il diploma consente anche la partecipazione ai concorsi pubblici presso le aziende sanitarie che richiedono questo titolo. La scuola di specializzazione è la via obbligata per esercitare la professione di psicoterapeuta.